martedì 14 febbraio 2017

Dieta: Grasso caccia grasso

Dopo Pasqua ricomincio la mia dieta low carb. Sono dimagrita abbastanza poco nelle prime 3 settimane di dieta Atkins, appena 3 kg. Sarà perché a volte mangiavo un po di frutta, o per i cafe o perché (forse) ho una intolleranza ai lieviti e non avrei dovuto introdurre i sottaceti e i formaggi.
In questi casi, ma solo in questi casi Atkins raccomanda un inizio ancora più drastico, la dieta Fast Fat, esperimentata di Kekwick. Hanno fatto uno sperimento e hanno osservato che una dieta a base di grassi e senza carboidrati fa dimagrire molto più velocemente che una dieta senza grassi ma molti carboidrati (per esempio a base di frutta). Inoltre quando si eliminano i carboidrati non si ha più la fame che è bellissimo.

1.Mercoledi : frittata, carne fritta, coscia di pollo con curcuma, insalata, ravanelli, molta acqua e mi faceva male la testa
2. Giovedi: ( praticamente il Kekwick inizia qui:
- un mezzo bicchiere di panna acida ( è come un yogurt un po piu grasso)
- due uova sode con maionese (2-3 cucchiai di maionese fatta in casa con solo rosso d'uovo e olio)
- una conserva di tonno in olio mesclato con un cucchiaio di burro, e una goccia di limone
-Ho fritto al forno 1 kg di lonza in un bicchiere di strutto, ho aggiunto sale, pepe, magioranna, rosmarino, prezzemolo. Ne abbiamo mangiato io e mio figlio e ce ne ancora anche per oggi.
-Io ho mangiato anhce un 100 g di ravanelli, forse non dovevo ma... comunque sono a un livello bassissimo di carboidrati e mangio quanti piu grassi possibile

3. Venerdi: 92 kg
- un mezzo bicchiere di panna acida
- lonza fritta nello strutto
- una frittata
- una coscia di pollo fritta con olio e zafferano
- la sera un cucchiaio di crema di sardine

4.Sabato: 91 kg funziona!
- crema di sardine (sardine, burro, sale, goccia di limone)
- mezzo cetriolo
- zuppa di trippa (contiene panna, aglio, limone - che hanno un cecrto livello di ch, e trippa)
- lonza fritta nello strutto
-4 olive ma non mi sono piaciuti e una limonata

5. Domenica : 92 kg..non funziona, e per questo mi sacrifico lo stomaco,
-alle 4.00 di mattina: lonza fritta nello strutto
-alle 10.00 una frittata, ma avevo la tosse, penso allergica, cosi ho mangiato ciccioli con sale, e due ravanelli
- alle 16.00 ciccioli con sale
- ho finito il brodo di trippa di ieri, ravanelli
-un po di panna acida

Domani è l'ultimo giorno di questa dieta che mi sono stuffata, poi torno alla prima fase di atkins, mi mancano le verdure, il limone, e ho la pelle piu grassa di troppi grassi, e sento che è squilibrata, un'altra cosa è una fetta di carne con insalata di verdure crema di pesce in una zucchina, melanzane con maionese e un'altra cosa mangiare la carne sa sola per giorni e giorni

Ritrono alla DIETA ATKINS prima fase: permessi 20g carboidrati al giorno provenienti preferibilmente dalle verdure:
anche un mezzo kilo di foglie d'insalata, ravanelli, cetrioli,
con misura (100-200 g al giorno una delle verdure seguenti: melanzane, cavolo, zucchine, cavolfiori, biete, carciofi,spinaci, acetosella, un mezzo limone
panna o yoghurt fino a 1 dl al giorno
Inoltre sono permessi tutti i grassi :), carni di ogni tipo, pesce, uovo, frutti di mare, con la preferenza per le cose grasse con basso livello di carboidrati


6. Lunedi
finita la dieta a base di grassi, tornano le verdure, tanto ho 92 kg
collazione: crema di melanzane con la maionese
-il culo fritto di una anatra
-una noce :)
- osso buco, fritto nello strutto con spezie dominava il sapore di cumino, e poi in umido per 2 ore, era buono, molto saziente, un cetriolo
-ravanelli, ciccioli fatti in casa


7. Martedi 91 kg
collazione: 2 uova sode ripeiene con maionese (mescolato con il rosso sodo dell'uovo, e un po di cetrioli crudi, acqua
oggi non mangi9o carne, mi sono stuffata
Pranzo: calamaretti fritti in olio con una goccia di limone e un 50 g di verza lessa, cetriolo crudo
Cena: ciccioli fatti in casa, ravanelli, 3 cucchiai di yogurt greco mescolato con la panna acida, 5 foglie di scetosa buonissime

8. Mercoledi 91 kg. Finalmente due giorni consecutivi ho 91 kg, speriamo in bene
collazione: 5 cucchiaini di yogurt greco misto con la panna acida, un rapanello
Ho bollito un terzo ?! (150 g di un cavolfiore, li ho schiacciati e mescolati con la maionese fatta in casa con un uovo e olio di oliva, e sale
Pranzo: zucchina cruda ripiena con crema di sgombro (burro e limone e sale) La zucchina l'ho scavata in forma di barchetta
Cena: un 50 g di pancetta affumicata con un uovo, fritti, un ravanello

9. Giovedi 91 kg
Collazione: 50 g di pancetta affumicata più i resti delle zucchine di ieri (avevo fatto le barchette e con le interiora non sapevo cosa fare)
Pranzo: Siamo andati a fare un barbecue, abbiamo comprato carne di suino, quella piu grassa, 2 melanzane, 1 zucchina, 2 peperoni che li abbiamo fritti tutti alla griglia e pomodori, cetrioli, e uova sode sbucciate. Io peperoni non ho mangiato. LOro hanno bevuto birra, coca cola io solo acqua minerale
HM :(
Cena: pancetta affumicata e formaggio svizzero, ravanelli, un cucchiaio di yogurt/panna, un uovo sodo
Formaggio e pomodoro sono le novità di oggi. Però andare fare il barbecue è il divertimento migliore in questa dieta.
A si, abbiamo brucciato il nostro albero di natale di 2 anni fa. Quello di quest'anno è rimasto (a pezzi in una borsa in garage)

10. Venerdi 90 kg
sarebbe troppo bello tenere questo ritmo, comunque ancora non ci posso credere. Malgrado i pomodori e il formaggio ho perso un altro kilo. Tra l'altro con misura i pomodori sono permessi, i formaggi sono raccomandati solo che io temevo di avere un problemino in più, la candida (non acuta) ch impedisce di perdere pesoo

Collazione. Ho mangiato tardi, mi faceva male la pancia e ho bevuto solo un po di infuso salato di prezemolo
frittata con due uova e 50 g di pancetta affumicata

Pranzo: Frittura di petto di anatra, con cavoli fritti e un po di cime di rape bollite
Cena: un pomodoro

11. Sabato: 91 kg...:( Forse sono normali questi su e giù
Collazione: panna acida/yogurt greco, un mezzo bicchiere
panna acida/yogurt con un po di sale e 10 noci. Era buonissimo
una frittata con spinacci
due mozzarelle.
Forse la panna e i noci assieme contengono troppi carboidrati...ma erano buoni
e tanto se aumento di peso mi arrabbio e mangio
Sto facendo la gelatina di pollo, da 5 ore... forse basta, vado a spegnerla.
Cena: ali di pollo cotte nel brodo

12. Domenica: 90-91 kg. Io non ho la bilancia digitale, quindi non è essatta.
Colazione: 2 mozzarelle
Pranzo: Scalopine con panna e noci
Cena: brodo di pollo e cavolfiori (la gelatina non è riuscita, quindi l'ho mangiato come brodo

13. Lunedi: 90 kg. Certo, ma tanto non lo credo più
Collazione: brodo di pollo e cavolfiori
Uffa! Ho comprato i sali, integratori alimentari e contenevano sacarosio. ; perché non vendono anche cose senza zucchero!!!!
Pranzo: ddue pezzi di carne di ieri e la crema con panna, burro, noci l'ho mescolata con cavolfiori e 3 uova sode, cosi è diventata una altra cosa, una crema buona, consistente e con basso livello di carboidrati, e un mezzo cetriolo.
Spero che gli integratori alimentari non mi hanno fatto danni
Di notte ho mangiato pancetta affumicata, mozzarella, ero agitata perché è nato un pupo in famiglia e mio marito è andato di notte al'ospedale, ma senza macchina noi non potevamo andare

14 Martedi: Piu 90 kg che 91....
Collazione: mozzarella, pancetta afumicata
11.00 200 g carne macinata, 3 uova, 100 g spinacci, un pugno di prezzemolo, sale, currcuma. Una frittata di questa ma è rimasto ancora molto
Ho bevuto un caffe, che non bevo da 10 giorni. L'ho bevuto, e allora?!....
17.00 la stessa cosa che alla 11.

Forse solo m'immagino che questi cibi buoni mi fanno dimagrire, cosi ho un buon pretesto per farli, spendere, mangiarli...

Mercoledi
Collazione:.....
Pranzo: 250 g di mirtilli e fragoline
Cena: La metà di osso buco
Pezzi di torta con miele e noci (la torta per bebé), una fetta di ananas, 2 fette di panne con lo strutto e crema di gulas

Giovedi Ho iniziato la dieta danese: Collazione: un caffe con un cucchiaiono di zucchero
Pranzo: 2 uova sode, spinacci bolliti (beah), un pomodoro
Cena: 200 g di carne di manzo alla grilia, insalata, con limone e olio

Venerdi 91 kg...
Colazione: café con una zolletta di zucchero
Pranzo: 100 g di prosciutto, un yogurt
e morivo di fame...è un classico nella dieta danese cosi mi sono messa a mangiare...
ciccioli freschi, carne di manzo alla griglia, insalata, due fette di torta, 3 nettarine, cosi fino alla sera

18.Sabato : 90 kg
Collazione:
ravanelli, ciccioli, carne di manzo alla grilio, café
ino: aqua sala (pomodori, cetrioli, cipolla, olio di oliva, una tonnelata di origano che non mi è piaciuta poi l'ho frullata tutta ed era buonissimo
Pranzo: carne di anitra bollita per il brodo, una fetta di ananas, una fragola, un café




Potrei mangiare:
fegato e carne di oca,
forse anche semi di girasole,
l'anatra e l'ovino sono ugualmente grassi,
anche il manzo è più grasso del suino. comunque il suino va bene e le coscie di pollo
a si, anche l'avocado è permesso
no: zenzero, banana, carotta, patate, fagioli, (cipolla, aglio 33g,), frutta, peperoncini secchi, origano, pepe bianco, zafferano, curcuma, pepe bianco, rosmarino, timo, chiodi di garofano, salvia, magioranna, cacao, anetto in polvere, semi di coriandolo, paprika, semi di finocchio, menta essicata, dragoncello, anice, cumino, noce moscata, basilico, pistachi, buccia di arancia, sesamo, smi di girasole

Dieta disociata

Ogni giorno per la collazione si mangia frutta,
un ora prima del pranzo non si mangia più
La dieta si basa sulla disociaione, perché l'organismo elabora meglio cosi i cibi

1. Giorno di proteine: si mangia pesce, carne, uova, formaggi
2. Giorno di amidi: verdure, incluse patate, legumi e riso
3. Giorno di carboidrati: farina, zucchero (pasta, piza, crepes, dolci, ciocolato
4. Frutta:

Diario.
1. Frittura di anatra, polpette, mozzarella
2. (mi ero confusa) Crepes con crema di zucchine (con panna e annetto), piza e cioccolato fondente
3. Brodo di verdure (cavolfiori, carotte, cipolla, patate) peperoni crudi ripieni con crema di melanane, insalata di pomodoro, cetrioli, peperoni bianchi
4. Frutta: anguria, ananas, albicocche cote, mele, pere, ciliege, mirtilli
5. Sabato: Proteine: frittata con polmone cotto macinato, moarella, frittura di carne di maiale,
6. Verdure. Mttina un po di frittata di ieri poi l'ho congelata brodo di cavolfiori, carotte, cipolla, patate, piselli, per la sera acqua sala con pomodori, cetrioli
7. Lunedi: Carboidrati: mattina: il brodo di ieri, Spuntino; cioccolato nero e la gelatina di tiglio, Pranzo e cena pizza con pomodoro e mozzarella

proiect

8. Martedi: Frutta: albicocche, pesche, ciliege, banane, mele e pere cotte
9: Mercoledi: proteine: Frittata, Pranzo: calamaretti, scampi, sgombro (polpette con lo sgombro e piselli)
10. Giovedi:Verdure:piselli e carciofi e peperoni e cetrioli
11. Venerdi: Pizza,

Spesa: frutta, formaggi, peperoni, latte, lardo per i ciccioli, carotte, cavolo,


12. Sabato: Frutta
13. Domenica: ciccioli, anatra, pesce, formaggio(mozarella, o certosa)
14. Peperoni cotti

Dieta

La mia dieta preferita anche se dimagrisco mediamente 1 kilo a settimana è la dieta dei cacciatori, o paleolitica, o qualche combinazione dell'Atkins con la dieta paleolitica.
L'aspetto positivo è che dopo un primo giorno di mal di testa si arriva a in una condizione mentale di serenità, di mancanza di fame e desideri futili che è quasi un risveglio spirituale. Penso in questa condizione mentale vivevano i nostri antenati prima della scoperta dell'agricoltura, soprattutto prima della coltivazione del frumento.
La parte negativa è che bisogna stare molto attenta al ritorno alla dieta normale, reintrodurre molto piano i carboidrati, soprattutto le farine e lo zucchero che creano fame e ingrassano.
Il nostro organismo è abituato a bruciare i zuccheri, i carboidrati. Questi sono il combustibile di base per il nostro metabolismo. Dopo due tre ore dopo aver mangiato il livello di zucchero in sangue cende e sentiamo fame.
Ma c'è anche un'altra forma di metabolismo quello in cui il combustibile diventa il grasso.  Per questo basta ridurre al minimo il consumo di carboidrati. Atkins raccomanda sotto i 25 g al giorno. Bisogna leggere dalle tabelle nutrizionale quanti grammi di carboidrati contiene ogni alimento.
Comunque è permesso senza pensare e senza calcolare:
la carne, il pesce, le uova, il burro, l'olio, lo strutto,

Dieta danese di 13 gorni

1 giorno:
Collazione:1 cucchiaino di zucchero, una tazzina di caffè
Pranzo: 2 uova sode ( si possono mangiare anche 400 gr spinaci e un pomodoro) (1)
Cena:200 gr frittura di manzo, insalata verde, limone , olio


2 giorno:
Collazione:1 cucchiaino di zucchero, una tazzina di caffè
Pranzo: 250gr (mi sono bastati 100 gr) prosciutto cotto senza glutine, 1 yoghurt grande
Cena:200 gr frittura di manzo, insalata verde, limone , olio


3 giorno:
Collazione:1 cucchiaino di zucchero, una tazzina di caffè, 1 fetta di pane abbrustolito
Pranzo: 2 uova sode, una fetta di prosciutto, insalata verde (1)
Cena: un frutto (2) un pomodoro (si può aggiungere anche un sedano rapa bollito)


4 giorno:
Collazione 1 cucchiaino di zucchero, una tazzina di caffè, 1 fetta di pane abbrustolito
Pranzo: 1 yoghurt grande, 200 ml di succo d'arancia
Cena: 1 uovo sodo, una carota grattugiata, 250 g di frutta (ananas e kiwi ho usato io)


5 giorno:
Collazione: 1 carota grattugiata con limone
Pranzo: 200 g filetti di merluzzo bolliti (o cotti al vapore) con limone
Cena: 200 gr frittura di manzo, più burro e sedano/limone e due pomodorini

6 giorno:
Collazione 1 cucchiaino di zucchero, una tazzina di caffè, 1 fetta di pane abbrustolito
Pranzo:2 uova sode (più una carota grattugiata)
Cena: un mezzo pollo, insalata verde, olio, limone

7 giorno:
Collazione: un thé senza zucchero, senza niente
Pranzo: acqua naturale
Cena:200 gr costoletta di agnello(ne) e una mela

8-13 giorni sono uguali a primi sei giorni

(1) Nulla mi toglie cosi bene e per lungo tempo la fame come le uova sode quindi non ho aggiunto altro, ho mangiato solo quelli, altri alimenti avrebbero potuto farmi venire la fame prima
(2)Una dieta iperproteica può creare alcuni danni alle articolazioni, dopo una brutta esperienza ho scoperto che l'ananas è un buon rimedio a questi tipi di danni, quindi ogni volta che poteva mangiare frutta ho mangiato l'ananas

mercoledì 17 agosto 2016

Festival

 
 
 
 
Abbiamo preparato e venduto il Kurtos Kalacs in due occasioni all'associazione Ontano, la casa dei  asinelli.      Due esperienza molto importanti per noi, per me. Si vendeva, ma certo devo anch'io imparare quali sono i tempi di fare 50 KurtosKalacs.



sabato 18 giugno 2016

Crostata di miele con marmelata di noci verdi

Sono molto soddisfatta da com'è riuscito un po meno della foto. Non che non si può meglio, ma comincio dall'inizio.
Abbiamo raccolto nel secchiello di sabbia del mio figlio i noci verdi nei ultimi giorni di maggio. I noci devono essere ancora morbidi. Poi ho fatto la marmellata in due modi diversi e alla fine le ho amalgamato, ma perché anche cosi il sapore di chiodo di garofano era troppo forte gli ho fatto una crostata con miele dove non si sente più, anzi tutti gli aromi sono molto in aronia.. Per quanto riguarda la marmellata di noci , l'ho fatto per la pria volta e speravo fosse migliore, ma forse un'altra volta. Cattiva non è, per niente  ma per la prima variante mi sono annerita le mani e due settimane mi vergognavo di farmi vedere, per l'altra bisogna cambiare l'acqua per 12 giorni, quindi è un impegno per quelli a chi piace giocherellare in cucina per vedere cosa sarà il risultato e vuol fare qualcosa di particolare. Forse una crostata di albicocche è più semplice e altrettanto buona.
Marmellata di noci verdi:
Prima variante: si raccolgono i noci, si puliscono dalla buccia verde e si mettono ammollo per 8 ore, si cambia l'acqua ogni 8 ore. Poi si bolle l'acqua e si butta vi l'acqua dell'ebollizione per altre 3 volte. Si prepara un sciroppo con quanto zucchero quanti noci abbiamo, e quando è sufficientemente denso si aggiungono i noci e una mela sbucciata e tagliata a pezzi, e si preme un limone. Si amalgama tutto con lo mixer e si mette nei vasi. Io l'ho trovato troppo acquoso e neutro questo sapore

Seconda variante: si raccolgono i noci e si tagliano solo le due estremità, si incidono con uno stuzzicadenti e si lasciano ammollo per 12 giorni, l'acqua si cambia ogni giorno almeno una volta. I noci alla fine si mettono a bollire fin quando diventano morbidi, Si butta l'acqua e i noci si tagliano in 4. Si prepara lo sciroppo come prima, si aggiunge il succo di un limone, e avrebbe bastato un chiodo di garofano, io ho aggiunto due (è troppo). Si mescola con il mixer poi si fa bollire per altri 10-20 minuti. Il sapore è più tipico, sa di noci verdi, solo che si sentiva cosi forte di chiodo di garofano che ho aggiunto le prime marmellate che sapevano di niente e cosi è meglio.

Mi ricordo con nostalgia del mio primo liquore di noci verdi che aveva un sapore buonissimo di noci appunto...non ho ritrovato quel sapore né a queste marmellate né agli altri liquori. Forse perché quelli noci li ho raccolti proprio nella notte di San Giovanni che è una notte sacra per noi pagani). Solo che questi noci già nei primi di giugno sembravano troppo grossi...Bisogna provare ancora.

La crostata: 500 gr farina. 250 gr burro, 125 gr  miele, un pizzico di sale e uno di bicarbonato, un po' di aroma di vaniglia. Amalgamato tutto, lasciata riposare 2 ore in frigo, poi stessi con fatica e senza mattarello perché si appiccica, messa la marmellata, cosi che la copra, poi ho fatto la reticella e l'ho cotto a 200 gradi per 20 minuti. E' buona, sapevo che il miele attutisce il chiodo di garofano è proprio l'impasto che ci voleva con questa marmellata di noci verdi.

mercoledì 5 agosto 2015

Amaretti


Avevamo tanti noccioli d'albicocche. Li abbiamo tolto i semi, li abbiamo bagnati e tolta la buccia marone.
Ho aggiunto 3 volte tante mandorle dolci. Erano aprossimativamente 400 gr in tutti. Le ho trittati ed ammalgamati con 400 gr di zucchero. Onestamente li ho fatto in 4 occasioni, aggiungendo 5 cucchiai di questa ammalgama a 3 albumi montati. In totale ho consumato 12 albumi per questa quantità.
Una volta ammalgamati gli albumi con le mandorle trittate si mettono con un cucchiaio sulla carta da forno e si mettono nel forno a 50 gradi per 2 ore.

lunedì 1 giugno 2015

Linzert






Sul mio balcone  cresce un piccolo cespuglio di ribes. Ogni fine maggio ne fa dei bellissimi grappoli rosi che ho raccolti oggi. Gli acini di ribes li ho mescolati con lo zucchero.
L'anno scorso ho sbagliato ad allungarlo con l'acqua e mettere dentro la gelatina, adesso c'era solo lo zucchero e li ribes appena scottati. Cuoceranno nel forno.

Il Linzert è originario da Linz, una citta austriaca sul Danubio. E' una crostata con lo ribes, e per estensione anche nella mia tradizione tutte le crostate si chiamano Linzert. Ma questo è quello originale, e secondo mio parere il sapore acidulo si lega in maniera ottima con la pasta frolla. Nessuno potrà lamentarsi che è un dolce troppo dolce Nè che sia troppo pessante, e infatti è finito in fretta.
L'impasto l'ho fatto cosi:
600 g farina, bicarbonato spento  col limone, 200 g zucchero, 3 uova, 250 g burro, aroma di vaniglia e di rum. Si mescola tutto e si lascia riposare almeno 2 ore.
Visto che s'appiccicava un po' ma io non volevo aggiungere alta farina, ho stesso l'impasto con le mani nella teglia, faccendo un po di bordo, ho messo sopra gli acini inzuccherati e cotti un attimo sul fuoco, ho fatto la griglia dalla stessa pasta frolla ed ho messo tutto nel forno per 20-25 minuti  a temperatura di 200 gradi 
 Dallo stesso impasto ho fatto anche biscottini semplici, quindi la meta dell'impasto bastava per aprox 250 gr di ribes (ma io non li ho misurati)

Crostata con cigliege

Ho tolto i noccioli a quasi un kilo di cigliege, le ho coperti con 10 cucchiai di zucchero, le ho bolliti un attimo e poi lasciati stare per 12 ore (la notte più il tempo di preparare e far riposare l'impasto)
La frolla: 500 gr farina, 200 gr zucchero, bicarbonato, limone, aromi, un uovo intero più altri due rossi d'uovo, 250 gr di burro, un pizzico di sale, Ammalgamati bene e lasciati riposare per 2 ore.

Hanno lasciato troppa acqua le cigliege dovrò mettere semmolino tra l'impasto e cigliege

Strudel salato col cavolo

Non posso dire che è il mio preferito ma lo sapevo che esiste e l'ho provato. Forse piace a chi preferisce i salatini ai dolci. E mi è riuscito abbastanza bene.
Pasta sfoglia: 1/2 kg farina
200gr burro,3 dl acqua
1 cucchiaio di aceto.
Ripieno:
mezzo cavolo bianco
1 cipolla media
un bicchiere di vino  ovvero un cucchiaio di aceto e un pizzico di zucchero
1 cucchiaio di té di sale
pepe
Mescolo la farina, l'acqua, l'aceto, il sale con un pochettino di burro fino a ché diventa compatto. La stendo col mattarello e spalmo sopra un pugno di burro, la piego, la stendo di nuovo, gli spalmo altro po' di burro sopra , la piego, con attenzione di piegarlo sempre nelle stesse direzioni, fin quando il burro finisce. Qui poi è intervenuto anche mio figlio che mi ha visto col mattarello quindi si è messo il grmebiulino e ha detto che dobbiamo fare conigli (frollini in forma di coniglio), non glielo permesso (quando si formano i stratti farina/burro in questo impasto penso che è meglio non reimpastarlo di nuovo, si rovinano i stratti) L'ho lasciato però che stenda lui col mattarello quindi ho dovuto aggiungere un'altro po' di farina.

L'impasto ideale per lo strudel è questo, ma adesso l'ho fatto come pasta sfoglia. La pasta sfoglia si può anche comprare...ma io volevo consumare il burro che avevo, anche perché viviamo senza frigorifero e non possono stare troppo.

Non so quanto cavolo ci vuole... Noi abbiamo fatto pasta col cavolo e questi 3 strudel da un cavolo. Diciamo meta cavolo siccuramente basta. Bisogna grattuggiarlo, lasciarlo in sale poi scollarla dall'acqua che ne fa in abbondanza.
Lo si soffrigge con un poì di cipolla, acceto o vino, fino a che diventa marone.

Si tagliano quadrattini di 10-15 cm si riemie col cavolo
Si arruotola. Si punge con una forchetta che l'aria possa uscire durrante la cottura.
Nel forno di 200 grandi per 30 minuti ed è cotto.


Dai pezzi di impasto rimasti (senza reimpastare di nuovo) ho fatto piccoli salatini spalmati col pomodoro, olio origano, sale.

Pasta madre

Questa è la mia pasta madre, il base dei impasti lievitati. Ce l'ho ormai da più di un anno. A volte mi meraviglio che sopravive anche s emi dimentico di dargli da mangiare. L'anno scorso è venuto con me in vacanza perché mica potevao lasciarla senza rinfrescarla. La pizza e il pannetone me le fa buonissime.

lunedì 6 aprile 2015

Uova di pasqua e Pasquetta ungherese

 Mi è sempre piaciuto disegnare le uova rossa di Pasqua. Mia madre le colorava solamente, sempre e solo in rosso, altri colori non si facevano nella mia famiglia.
Il rosso è il simbolo del sangue, non di quello di Cristo ma del sangue mestruale che significa l'età fertile della donna. Questa si evvince ancora meglio nel rito di Pasquetta ungherese, dove in cambio dell'acqua la donna regala all'uomo le uova rossa.


Dicevo che ho scoperto attorno ai miei 18 anni alcuni disegni sulle uova e con un penello di vecchio tipo (quello che s'immergeva in un calamaio con l'inchiostro) ho fatto le prime uova, immergevo il penello in aceto e l'aceto cancellava il colore rosso dove volevo io. Ho perso quel penello di acciaio mi pare. Ormai le faccio con uno stuzzicadenti. Ideale sarebbe avere le uova con la buccia bianca che non siano trattate con nulla. Le uova sono prima cotte, immerse nel colorante alimentare e quando si asciugano si possono disegnare.
Per un lucio finale si ungono con un po di burro/olio. Ci sono anche altri metodi per ornarle, per esempio si disegnao con la cera bollente prima di immergerle nel colore, ma io ormai con questa tecnica sono abituata



Dopo la Pasquetta si mangiano se non le portano via i conoscenti maschili. Perché  da noi, a Pasquetta le donne/le ragazze stanno acasa e gli uomini/i ragazzi vengono alle case dove ci sono donne che conoscono, ti mettono una goccia di profuno nei capelli e in cambio si portano via un uovo.


Questa è la tradizione.Gli si da anche da mangiare e bere.
Cosi alla fine della giornata loro sono sazzi e ubbriacchi e le donne puzzano profumeria.
Però a me la tradizione mi piaceva assai sopratutto che rincontravo alcuni conoscenti che solo a pasquetta li vedevo.
Nei paesini piccoli succede anche che i ragazzi in gruppo vanno da una casa ad altra, tui chiedeono il permesso d'inaffiare "I fiori" che stanno per apassire  e se dai il permesso ti buttano un secchio d'acqua addosso. Tipico rito di fertilità insomma. Non so se devo dispiacermi o essere contenta che non ho avuto parte di questo rito col secchio d'acqua. Nella mia citta come dicevo ti mettono gocce di profumo nei capelli e basta, e anche carino, sarebbe ancor più carino se non fossero profumi diversi. Per i turisti il rito pasquale di "Locsolodas" in Ungheria a Holloko:


Collazione pasquale